i valori bionatural detergent si ispirano all'economia di comunione
Bionatural Detergent è sinonimo di innovazione e attenzione all’ambiente, un’azienda fatta di persone, prodotti unici nel suo genere, la natura aiuta a creare le tre linee di prodotti home, personal e animal care prodotti all’avanguardia ed ecosostenibili. Bionatural Detergent intende vivere e diffondere una nuova cultura economica e civile, dai bambini agli anziani, ispirandosi ai principi dell’Economia di Comunione (EdC) nella libertà. BD condivide parte degli utili per sostenere gli scopi dell’EdC: ridurre la miseria/esclusione, diffondere la cultura del dare e della comunione, e creare posti di lavoro.
valori, edc, cultura, etica, economica, probiotici, probiotiche, naturali, personal care, home care, animal care
15679
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15679,tribe-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

I nostri valori

I valori Bionatural Detergent
Diffondere una nuova cultura economica

Bionatural Detergent intende vivere e diffondere una nuova cultura economica e civile, dai bambini agli anziani, ispirandosi ai principi dell’Economia di Comunione (EdC) nella libertà e nei suoi valori

 

I fondatori della BD hanno voluto che anche la loro azienda avesse “un’anima” e dei valori, dove l’utile e l’efficienza non fossero i soli obiettivi dell’economia; l’utile, infatti, va prodotto e gestito seguendo una linea di condotta ispirata alla “cultura del dare”.

 

Aderiamo ad A.I.P.E.C. un’associazione di imprenditori, professionisti, aziende che intendono porre come valore aggiunto del proprio modo di lavorare nel mercato nazionale e internazionale, la cultura del dare.

L’impegno continua nello sviluppo sostenibile che è la capacità dell’uomo di riuscire a vivere, in maniera dignitosa ed equa per tutti, senza distruggere i sistemi naturali da cui traiamo le risorse per vivere e senza oltrepassare le loro capacità di assorbire gli scarti e i rifiuti dovuti alle nostre attività produttive.

Condivisione
BD condivide parte degli utili per sostenere gli scopi dell’EdC: ridurre la miseria/esclusione, diffondere la cultura del dare e della comunione, e creare posti di lavoro.
Che cos’è l’Economia di Comunione

L’Economia di Comunione (EdC), fondata da Chiara Lubich nel maggio 1991 a San Paolo, coinvolge imprenditori, lavoratori, dirigenti, consumatori, risparmiatori, cittadini, studiosi, operatori economici, tutti impegnati ai vari livelli a promuovere una prassi ed una cultura economica improntata alla comunione, alla gratuità ed alla reciprocità, proponendo e vivendo uno stile di vita alternativo a quello dominante nel sistema capitalistico.

Viviamo la nostra impresa come vocazione e servizio al bene comune e agli esclusi di ogni latitudine e contesto sociale.

 

Contribuire a che “tutti siano uno”
(Gv, 17,21).

 

www.edc-online.org

“No a un’economia che uccide,
sì a quella che include”
Papa Francesco
Gli imprenditori EdC da Papa Francesco

Il 4 Febbraio 2017 abbiamo partecipato all’udienza con Papa Francesco che incontrava imprenditori e attori dell’Economia di Comunione.

“Il capitalismo conosce la filantropia, non la comunione. È semplice donare una parte dei profitti, senza abbracciare e toccare le persone che ricevono quelle ‘briciole’. Invece, anche solo cinque pani e due pesci possono sfamare le folle se sono la condivisione di tutta la nostra vita. Nella logica del Vangelo, se non si dona tutto non si dona mai abbastanza”.